Classico o per la cervicale: come scegliere il cuscino ideale

Di cuscini in commercio ce ne sono davvero tanti. Ogni modello differisce dall’altro per caratteristiche e dimensioni. Ci sono appositi guanciali realizzati per chi soffre di dolore al collo e si risveglia al mattino stressato e sofferente. Per avere maggiori dettagli sulla differenza tra cuscini tradizionali e quelli per la cervicale, non perdetevi tutte le informazioni presenti in questa guida.

In piuma d’oca

I cuscini in piuma d’oca sono morbidi e deformabili. Chi li utilizza, al mattino, li scuote in modo da far riottenere loro la forma originale. Questi guanciali sono indicati soprattutto per coloro che dormono a pancia in giù. Non è un prodotto adatto ai bambini, né a chi si muove tanto nel letto. I cuscini in piuma d’oca non sono indicati nemmeno per persone che soffrono di allergia.

In polistirene

I cuscini in microperle sono realizzati in polistirene; sono adatti soprattutto a coloro che dormono sul fianco. Questi guanciali riescono a dare un giusto sostegno alla testa anche se talvolta vengono considerati troppo rigidi. Consigliati per chi soffre di allergia in quanto il materiale risulta ipoallergenico.

In lattice

I cuscini in lattice sono ideali per chi soffre di dolore alla cervicale. Questo tipo di guanciale riprende subito la sua forma: si tratta di un prodotto morbido ma che al contempo riesce ad assicurare il giusto sostegno al collo. Il materiale è elastico ed è idoneo anche per persone che soffrono di allergia. Il cuscino in lattice è consigliato per chi dorme sulla schiena o sul fianco.

In memory foam

I cuscini in memory foam sono fatti da schiuma: non si deformano ma mantengono la forma del capo di chi li usa per una manciata di secondi per poi riprendere lo stato iniziale. Sono adatti soprattutto per chi dorme sul fianco o supino; poco indicati, invece, per coloro che si muovono spesso nel letto ed hanno magari un sonno movimentato. Così come i guanciali in lattice, pure quelli in memory foam, assicurano un ottimo sostegno al collo, andando così a diminuire i dolori nella regione cervicale.

Ad acqua

I cuscini, fatti ad acqua, tendono ad adeguarsi alla forma della testa. Sono molto utili per chi russa. Il volume dell’acqua all’interno del guanciale può essere aumentato o ridotto in base alle esigenze. Sono molto utili per chi dorme sulla schiena o sul fianco.

In poliestere

I cuscini in poliestere sono tra quelli più economici ma di qualità comunque buona. Si tratta di articoli che si adattano alle esigenze di tutti anche se in realtà sarebbero consigliati per chi dorme sul fianco o supino. Lo svantaggio di questi guanciali sta nel fatto che tenda a spostarsi con molta facilità. Si tratta di prodotti realizzati con materiale anallergico.