Cos’è uno scanner 3D e come funziona

Se ne sente parlare spesso, ma non tutti sanno cosa sia uno scanner 3D, un modello che si sta facendo largo sul mercato grazie ai suoi utilizzi nei più svariati settori dell’arte, della didattica, dell’industria e della moderna imprenditoria. Ma cosa si intende per scanner 3D? La definizione aiuta a capirlo, si tratta infatti di un apparecchio professionale, in commercio a prezzi piuttosto proibitivi dato il suo alto potenziale, che consente la riproduzione fedele di un oggetto in forma tridimensionale, appunto. Tutto si può riprodurre con gli scanner 3D, da un gioiello al calco della propria faccia, da un elemento architettonico a una protesi dentaria. Già da qui si evince quanto possa essere utile uno strumento del genere in ogni settore, non a caso si presta perfettamente ad ogni ambito professionale. Ma come funziona questo tipo di scanner che ha del miracoloso?

Lo scanner 3d è una periferica avanzata in grado di captare dal punto di vista ottico un oggetto, interpretato come mix di pixel, e di riprodurne la copia in forma di file 3D. Lo scanner 3D più popolare è il modello laser, la cui scansiona combina due tipi di informazione nella genesi del file 3D: i dati filtrati direttamente dal laser e quelli provenienti da un sensore che il più delle volte consiste in una telecamera in movimento. La stampa 3D è la naturale evoluzione della stampa 2D e grazie al suo avvento è oggi possibile ottenere la riproduzione concreta e fattuale di un oggetto rielaborato con appositi software di modellazione tridimensionale. Il risultato è la creazione, a dir poco strabiliante, di ‘cloni’ uguali in tutto e per tutto all’originale.

Data l’alta valenza tecnologica di questi scanner e il loro utilizzo che spazia dall’ambito medico-scientifico ad ogni branca dell’industria e dell’imprenditoria più evoluta, i prezzi di questi scanner non sono ‘noccioline’. Non si parla, infatti, di centinaia e nemmeno di migliaia di euro, ma nella maggioranza dei casi di decine di migliaia da investire per potersi accaparrare questi mirabolanti strumenti ad uso esclusivamente professionistico, pertanto utilizzati di rado ad uso privato se non per un vezzo (e lusso) personale. Chi vuole soddisfare altre curiosità può farlo accedendo a questa faq sugli scanner.