Livella laser a punti o a linee?

La livella laser è uno strumento di cui non si può più fare a meno quando si tratta di misurare la pendenza di una superficie. Questo apparecchio, così come illustrato in modo approfondito su www.livellelaser.it, emette un fascio di luce rosso o verde mediante il quale si riesce a calcolare l’inclinazione di un piano. Può essere montata su una base o un treppiedi. La livella laser è approdata ormai anche nelle case di tantissimi italiani per i lavoretti fai da te e di bricolage; sono funzionali pure per appendere una mensola, sistemare l’anta di un armadio o per fissare un lampadario. Ci sono poi modelli più avanzati, e noti come autolivellanti, che consentono di procedere al livellamento in modo automatico. Questi prodotti, naturalmente, hanno una percentuale di errore ridotta, quasi nulla. Sono utilizzati in particolare per la posa di un pavimento o delle piastrelle da persone competente in materia.

In commercio, insomma, di modelli ve ne sono davvero tanti; tutti differenti tra loro per caratteristiche, funzioni, dimensioni e costo. Le livelle manuali possono andare incontro a qualche errore rispetto a quelle autolivellanti usate soprattutto per interventi di natura professionale.

Il raggio

I raggi delle livelle laser possono essere emessi come punti o come linee. Da qui la differenza che esiste tra le livelle laser a punti e le livelle laser a linee. I primi modelli sono quelli che proiettano sulla superficie dei punti: sono indicati, ad esempio, per fissare un lampadario al centro del soffitto. Con una livella laser a punti saremo infatti capaci di trasferire quel punto dal pavimento al soffitto di casa ed avere così una posizione precisa. Non si può sbagliare, insomma. Sarà molto facile anche per un principiante fare un lavoro perfetto.

La livella laser a linee proietta, invece, sulla parete – così come spiegato già dal nome stesso – linee sia orizzontali che verticali. Alcuni modelli emettono pure raggi perpendicolari. Si tratta di prodotti molto usati in caso di applicazione del cartongesso. Molto gettonate, ultimamente, anche le livelle laser a croce: i raggi saranno visualizzati sulla parete ed avranno una forma incrociata. Questi attrezzi sono molto utilizzati e funzionali nel caso del montaggio delle piastrelle.

Il costo varia a seconda del modello che abbiamo scelto e delle caratteristiche aggiuntive del prodotto. E’ risaputo che le livelle laser più economiche siano quelle non autolivellanti. Se, dunque, si sceglie questo prodotti per scopi professionali, bisognerà optare per livelle autolivellanti, che sono anche le più costose; in caso di uso casalingo si può puntare pure su una livella laser più modesta.