Valigia da stiva: tutto quello che c’è da sapere

Dovete affrontare per la prima volta un viaggio in aereo e temete di dimenticarvi qualcosa o di non essere ancora pronti per il volo? Vi state domandando se la valigia è troppo pesante o se potete aggiungere qualche altro indumento? Calma e sangue freddo. Partiamo dall’inizio e cerchiamo di arrivare al check-in in tutta calma e serenità.

La prima cosa da sapere – per chi è principiante in tema di viaggi – è che in aereo è consentito a ciascun passeggero di portare un bagaglio a mano. Questa valigia resterà con voi in cabina; ci sono anche alcune compagnie aeree che vi permettono di portarne pure due alla volta. La valigia da stiva, invece, è quella che viaggerà nella stiva dell’aereo. Il passeggero ne tornerà in possesso soltanto all’arrivo in aeroporto. Questo bagaglio viene detto anche “registrato”.

Le misure

La valigia da stiva deve rispettare determinate misure, sia in termini di peso che di dimensioni. Ci sono alcune compagnie aeree che infatti reclamano una somma di denaro extra quando tali misure vengono superate. Il costo varia a seconda delle compagnie. Sempre meglio pesare prima della partenza la valigia e controllare che il peso sia quello compreso nel costo del volo. In caso contrario sarete costretti ad aprire il portafogli.

I divieti

Nei bagagli da stiva ci sono alcuni articoli che non possono essere trasportati per questioni di sicurezza. Non si tratta di liquidi così come capita per il bagaglio a mano dove non si deve superare il limite di 100 ml. Nel caso della valigia da stiva non ci sono vincoli legati alla capienza; insomma, potete sbizzarrirvi con shampoo, profumi e detergenti vari. Nella valigia da stiva non possono essere trasportati, però, materiali pericolosi: esplosivi, armi, munizioni, bombolette infiammabili, fiammiferi, accendini, sigarette elettroniche. Ed ancora è vietato portare sostanze magnetizzanti, reattive, ossidanti, perossidi organici, torce subacquee con batteria inserita, toner, cartucce per stampanti che vadano oltre i 500 grammi, batterie per veicoli, alcool superiore a 70 gradi, veleni, pesticidi e insetticidi.

Se il viaggio riguarda i Paesi dell’Unione Europa è possibile trasportare in stiva cibo e bevande ma dovranno essere imballati e sigillati. Se invece la vostra meta è un Paese fuori dall’UE, è sempre meglio consultare i siti locali governativi per possibili restrizioni doganali sia sugli alimenti, sia sulle quantità trasportabili. Chi è interessato all’acquisto di bagagli di qualità ma convenienti e non intende farsi scappare le promozioni e le offerte del momento, può dare un’occhiata su www.setvaligie.it.